Barbagianni, uccello notturno silenzioso

Barbagianni

Barbagianni, uccello notturno che agisce in silenzio.

Il barbagianni è un uccello notturno che cerca silenziosamente le sue prede quando il sole è tramontato.

– Descrizione

Il barbagianni ha il volto, il petto e la pancia bianchi. Questo uccello può essere lungo 32-40 cm, pesante 400-700 g ed avere un’apertura alare di 100-125 cm (è più grande di una civetta, ma più piccolo di un grande gufo cornuto). Le femmine sono un po’ più appariscenti rispetto ai maschi, sono più rossastre ed hanno il petto pesantemente macchiato. Le piume del barbagianni sono così soffici da rendere il suo volo silenzioso.

– Comportamento

Di giorno, questo gufo si nasconde in luoghi tranquilli, mentre di notte vola alla ricerca di una preda. Il barbagianni comunica con la sua voce roca, a differenza degli altri gufi che emettono suoni più dolci. I barbagianni ingoiano la loro preda per intero e, circa due volte al giorno, tossiscono delle palline costituite dagli scarti del pasto. Questo uccello ha un’eccellente visione crepuscolare ed uno straordinario udito che gli permettono di trovare facilmente una preda di notte o nella completa oscurità.

– Diffusione

Esistono circa 46 specie diverse di barbagianni in tutto il mondo. La specie più grande vive nel Nord America, mentre la più piccola nelle Isole Galapagos.

– Habitat

I barbagianni vivono in habitat aperti, come praterie, deserti, paludi, campi agricoli, lembi di bosco, ma anche periferie e città. Essi nidificano nelle cavità degli alberi, nelle grotte, nelle stalle, sulle sporgenze rocciose, negli anfratti, nei fienili, nei campanili, nelle case, nei covoni di fieno,  nei granai, negli edifici, ecc..

– Dieta

I barbagianni mangiano per lo più piccoli mammiferi, come topi, arvicole, toporagni, pipistrelli, conigli ed altri roditori. Occasionalmente, mangiano uccelli, come storni, merli ed allodole. I barbagianni hanno l’abitudine di conservare molte prede nel nido per la futura nascita dei piccoli.

– Riproduzione

I barbagianni sono di solito monogami e si accoppiano per la vita. I maschi attirano le loro compagne con diversi tipi di voli di visualizzazione e propongono il posto dove nidificare. Dopo la formazione della coppia, il maschio prende l’abitudine di procurare il cibo alla femmina già un mese prima che inizi la deposizione delle uova. Il periodo di incubazione delle uova dura 29-34 giorni. I barbagianni difendono la zona intorno al loro nido, ma non il territorio in cui cacciano. Infatti, più coppie possono cacciare nello stesso campo.

Fonte: articolo