Castoro, animale notturno e grande lavoratore

 Castoro animale

Castoro, animale notturno, roditore semi-acquatico e grande lavoratore.

Il castoro è un animale che si attiva soprattutto di notte e che trascorre buona parte del suo tempo nell’acqua.

– Diffusione

Esistono due specie di castori: il castoro nordamericano ed il castoro eurasiatico. Anche se molto simili tra loro ed in grado di accoppiarsi, queste due specie presentano alcune differenze.

– Caratteristiche fisiche

Entrambe le specie sono robuste, hanno gli arti corti e le zampe posteriore molto più forti di quelle anteriori. I castori eurasiatici, però, risultano un po’ più grandi, hanno la testa meno arrotondata ed un sottopelo particolarmente morbido e liscio. Entrambe le specie hanno un mantello esterno ruvido, spesso, impermeabile, di colore marrone-nero o color ruggine. Tutti i castori hanno una testa grande, occhi piccoli, orecchie appena percettibili e grossi incisivi arancioni in continua crescita. I castori eurasiatici hanno solitamente un muso più lungo e sottile. Le code dei castori sono di forma ovale, scure, quasi prive di pelo e munite di scale. Esse aiutano i castori a mantenere l’equilibrio. Le code della specie nordamericana risultano più ampie.  Tutti i castori hanno grandi zampe posteriori palmate e piccole zampe anteriori munite di grossi artigli. Questi roditori possono raggiungere i 60 kg di peso ed i 24 anni di età.

– Habitat

I castori sono grandi lavoratori. Abbattono alberi, lavorano i rami con le loro potenti mascelle ed i loro denti forti, costruiscono dighe per bloccare il flusso d’acqua dei torrenti o dei fiumi e all’interno delle quali realizzano le loro case con bastoni e fango. La maggior parte del lavoro lo effettuano di notte. Se vivono vicino ad un lago o ad un fiume in rapido movimento, scavano buchi lungo le rive invece di costruire dighe.

– Comportamento

Per avvertire gli altri castori di un possibile pericolo, sbattono la loro coda piatta sulla superficie dell’acqua. Costruiscono abitazioni molto robuste per impedire l’accesso ai predatori. Se un intruso cerca di spostare una diga, i castori combattono per cacciarlo o ucciderlo. Questi roditori possono rimanere sott’acqua per circa 15 minuti. Essi nuotano con facilità, raggiungono grandi velocità con le loro zampe posteriori palmate e controllano la direzione grazie alla loro coda. I castori rimangono attivi per tutto l’inverno ed usano la coda per mantenere l’equilibrio mentre seduti masticano i rami ed i tronchi degli alberi.

– Riproduzione

Un gruppo di castori è chiamato “colonia”. I castori sono monogami, si accoppiano per la vita a meno che uno dei due muoia. In questo caso, il superstite cerco un nuovo compagno. L’accoppiamento si verifica in inverno ed i piccoli (da uno a nove) nascono in primavera e lasciano la loro colonia per crearne un’altra verso i 2 anni di età.

– Alimentazione

Il castoro è un animale che si nutre di radici, rami, cortecce, foglie e piante che crescono in acqua. Sotto la sua casetta, ha sempre un profondo laghetto (tanto profondo da impedire il congelamento delle riserve) dove immagazzina il cibo necessario per affrontare l’inverno. Quando il cibo nella zona inizia a mancare, si sposta per cercare un nuovo habitat dove costruire una nuova casa.

Fonte: articolo