Aquila, animale dominante e ricco di fascino

Aquila animale

Aquila, animale dominante, ricco di fascino e grande predatore.

L’aquila è uno splendido animale dominante dei cieli. Questo uccello di grandi dimensioni risulta un grande predatore quasi privo di rivali.

– Distribuzione

Più comunemente diffusa nell’emisfero settentrionale (Europa, Asia e Nord America), l’aquila è presente anche nel continente africano.
Esistono più di 60 specie diverse di aquila del mondo e solo 2 di queste vivono negli Stati Uniti ed in Canada. Tuttavia, una di queste due specie, l'”aquila calva”, risulta anche una delle più comuni. Nonostante il suo nome, l’aquila calva ha una testa piena di piume di un color bianco brillante che la rende facilmente distinguibile. L'”aquila reale” è la seconda specie presente nel continente americano.

– Descrizione

La dimensione di un’aquila dipende dalla specie e la sua altezza può variare da 40 cm ad oltre 1 m. L’apertura alare tende ad essere almeno il doppio della lunghezza del corpo. Le piume presenti all’estremità delle ali permettono all’aquila di spostarsi facilmente su e giù durante il volo. L’aquila ha una vista molto sviluppata che le consente di avvistare la preda anche a lunga distanza. Inoltre, è in grado di spostarsi agilmente e rapidamente nell’aria, ha un becco perfettamente progettato per uccidere la preda, ingoiarla per intero o strapparle la carne dalle ossa, e dei fortissimi artigli che le permettono di afferrare una preda, anche molto pesante, durante il volo e di portarla in un luogo sicuro dove poterla consumare in tutta tranquillità. Il becco di un’aquila è fatto di cheratina ed è, quindi, in costante crescita, come i capelli e le unghie di un essere umano.

– Alimentazione

L’aquila è un predatore che si nutre di uccelli più piccoli, pipistrelli, piccoli mammiferi e pesci. Essendo un animale dominante e spietato, ha pochissimi predatori in natura e risulta particolarmente vulnerabile solo in tenera età.

– Riproduzione

Le femmine costruiscono i loro nidi in cima agli alberi più alti o sulle alte scogliere per tenere i loro piccoli al sicuro. L’aquila, di solito, depone due uova che si schiudono dopo circa un mese. In molte specie, però, uno dei pulcini risulta naturalmente un po’ più forte rispetto all’altro e tende ad uccidere il fratello debole.

Fonte: articolo