Dopo 30 anni, ritrovata un tartaruga dalle zampe rosse nel ripostiglio

tartaruga dalle zampe rosseNel 1982, durante una ristrutturazione della casa, una tartaruga dalle zampe rosse è scomparsa. La sua famiglia pensava che il loro animale domestico, Manueala, fosse fuggito da una porta lasciata casualmente aperta durante i lavori. Dopo circa 30 anni, però, la morte del capofamiglia Leonel Almeida ha spinto i familiari a ripulire il magazzino del caro estinto. Un vicino di casa all’improvviso si è accorto che, da una  scatola riposta sul marciapiede e contenente un vecchio giradischi, sbucava la testolina in movimento della dolce tartaruga. L’autore della scoperta si è subito precipitato ad avvisare la famiglia di Manueala.
Le tartarughe dalle zampe rosse sono creature dolci, cordiali e curiose, ideali come animali domestici. Vivono principalmente nelle foreste, nelle praterie e nella savana dell’America centrale e meridionale. La loro colorazione può cambiare in base alla località di origine. Come tutte le altre tartarughe, esse posseggono un guscio diviso in due parti: la parte superiore (chiamato “carapace”) e la parte inferiore (chiamato “piastrone”). Il piastrone ed il carapace sono uniti su ogni lato da un “ponte”. Quelle di sesso maschile hanno un piastrone concavo. Le tartarughe dalle zampe rosse hanno un carapace irregolare di colore nero, grigio o marrone, con piccole macchioline gialle. La testa, invece, presenta diversi segni rossi, mentre le gambe e la coda sono ricoperte da macchie arancioni, gialle o rosse. Il piastrone può essere giallo opaco, marrone o nero. I maschi sono generalmente più grandi delle femmine e possono raggiungere la lunghezza di 34 cm di lunghezza.  Le femmine, invece, non superano i 29 cm. Questi animali sono principalmente erbivori, ma possono anche mangiare piccole quantità di carne (come le carogne, le lumache, i vermi e gli insetti), funghi, piante vive o morte, frutta, fiori, terra e sabbia.