Galli e galline, caratteristiche principali e differenze

Galli e galline

Galli e galline, caratteristiche principali e differenze di questi simpatici uccelli.

I galli e le galline sono simpatici uccelli che si distinguono tra di loro per diverse caratteristiche:

  • respirazione; i galli e le galline hanno una respirazione differente; mentre i galli respirano circa 18-21 volte al minuto, le galline respirano 31-37 volte al minuto;
  • piumaggio; alla nascita è molto difficile comprendere il sesso dei pulcini; solo verso i 3 mesi di età, essi iniziano a sviluppare le prime piume ed a diventare più distinguibili; le piume della coda del gallo risultano più lunghe ed appuntite, mentre quelle della gallina sono più arrotondate; successivamente, le piume della coda del gallo tendono ad incurvarsi;
  • bargigli e speroni; sia i galli che le galline hanno i bargigli (escrescenze carnose appese al becco e presenti sulla cima della testa) ed entrambi possono avere anche gli speroni; nelle galline, però, i bargigli e gli speroni risultano più piccoli;
  • comportamento; i maschi giovani tendono ad essere più audaci ed amichevoli; col passare del tempo, però, diventano più distaccati; nei conflitti con gli altri loro simili, i galli risultano più violenti; durante il periodo dell’accoppiamento, i galli eseguono una particolare danza per le galline; i galli sono molto protettivi nei confronti delle galline, ma la presenza di più maschi può dare vita a veri e propri scontri finalizzati alla scelta del capo del pollaio;
  • vocalizzazioni; i polli sono in grado di emettere più di 30 suoni diversi; le galline li usano per attirare i loro pulcini e schiamazzare quando depongono le uova; i galli iniziano a farsi sentire di più verso i 4-5 mesi di età e tendono ad emettere suoni quando si avvicinano i predatori, quando vogliono attirare le galline verso il cibo o quando vogliono essere seguiti.

I polli, in generale, sono uccelli sociali e che amano la compagnia degli altri membri del pollaio, all’interno del quale, però, esiste una gerarchia ben definita e che stabilisce chi ha la precedenza nel mangiare, bere, ecc.. A volte, si possono verificare degli scontri finalizzati all’ottenimento di una posizione migliore.

Fonte: articolo