Gli squali in fase embrionale già avvertono il pericolo

Dei ricercatori hanno scoperto che gli squali in fase embrionale sono già in grado di avvertire il pericolo. I cuccioli in via di sviluppo, dotati di rilevatori di campi elettrici, rimangono immobili quando si accorgono che ci sono dei predatori nelle vicinanze. Addirittura, questi animali riducono anche i loro movimenti respiratori branchiali per non essere individuati. Questa scoperta risulta molto utile, in quanto permette agli scienziati di migliorare i deterrenti grazie ai quali allontanare, in modo del tutto pacifico, questi pericolosi animali dall’uomo. Gli esseri umani, invece, sembrano sviluppare tali abilità solo in seguito.