I colibrì, degli uccelli molto speciali

colibriI colibrì sono uccelli che presentano delle caratteristiche uniche e speciali. Esistono più di 300 specie di colibrì nel mondo, ma hanno tutte la stessa forma: corpo piccolo e tozzo ed ali lunghe e strette. Una di queste specie è composta da uccelli riconosciuti come i più piccoli del pianeta. Il colibrì si nutre grazie al suo becco lungo e sottile ed alla sua agile lingua. Le sue piccole zampe non gli permettono di camminare, ma solo di effettuare piccoli salti laterali. Le sue piume possono essere di tanti e vivaci colori. Il suo metabolismo in volo è il più elevato rispetto a quello degli altri uccelli, in quanto deve permettergli di ottenere rapidamente energia grazie alla quale sostenere la rapida frequenza cardiaca e la velocità di movimento delle ali. Durante il riposo e soprattutto di notte, il colibrì entra in uno stato di torpore per risparmiare energia. E’ in grado di fermarsi in volo, di volare all’indietro, di spostarsi molto rapidamente e di cambiare direzione quasi istantaneamente grazie alla forma delle sue ali. Si nutre quasi esclusivamente di nettare e di insetti. Nonostante la sua piccola dimensione, è in grado di allontanare dal suo territorio anche uccelli molto grandi. Il colibrì, a differenza degli altri volatili, si trova solo nell’emisfero occidentale. Esemplari unici si trovano in abbondanza in Sud America, nell’America Centrale e nei Caraibi. Solo alcune specie migrano in Nord America, mentre molte altre tendono a rimanere nello stesso territorio tutto l’anno.