I rettili, animali tutti da scoprire

I rettili

I rettili sono degli animali vertebrati molto particolari in quanto si distinguono dagli altri per numerose caratteristiche.

Innanzitutto, la maggior parte dei rettili assorbe il calore dall’ambiente circostante e, quindi, ha una temperatura corporea variabile. La maggior parte dei mammiferi e degli uccelli, invece, mantiene sempre una temperatura corporea costante. Fatta eccezione per i coccodrilli, i rettili non hanno un cuore composto da 4 camere. Essi possiedono due reni, un fegato e la fecondazione delle loro uova avviene internamente. Alcuni depongono le uova, altri danno alla luce direttamente i piccoli. I maschi e le femmine di alcune specie di lucertole hanno caratteristiche distintive, come la dimensione od il colore. Altri, invece, come i serpenti, sono molto difficili da distinguere. Le tartarughe di sesso maschile presentano una coda più lunga ed un’apertura cloacale più vicina all’estremità del corpo. Per quanto riguarda i rettili semiacquatici, i maschi sono più piccoli e hanno artigli più lunghi. In alcuni casi, possono avere uno sperone sulle zampe posteriori. Le tartarughe terrestri e le testuggini sono facilmente distinguibili per il loro ventre, arrotondato nei maschi e piatto nelle femmine.

– I serpenti: i serpenti possono variare molto per dimensione, da pochi centimetri a diversi metri di lunghezza, e la loro pelle è costituita da squame; a differenza degli altri rettili, non hanno gli arti, le palpebre mobili e le aperture per le orecchie; i loro denti sono incurvati all’indietro per trattenere meglio la preda e spesso contengono veleno; le ossa della loro mascella inferiore sono lunghe e flessibili per consentire la deglutizione di prede di grandi dimensioni; internamente, i serpenti hanno molti gruppi di nervature flessibili, che permettono loro di muoversi e spostarsi, ed organi stretti e lunghi; essi possono strisciare, attorcigliarsi intorno agli oggetti ed eseguire movimenti a fisarmonica per arrampicarsi sugli alberi; i serpenti si basano principalmente sui loro sensi dell’olfatto e del tatto; le loro lingue biforcute portano piccole particelle d’aria all’interno della bocca dove è situato un organo che permette di identificare odori; inoltre, possiedono un osso che è in grado di rilevare le vibrazioni nel terreno.

– I coccodrilli; i coccodrilli sono rettili di grosse dimensioni che vivono prevalentemente in acqua; hanno una testa grande, un corpo tozzo, zampe corte e robuste, occhi sporgenti, narici poste sulla sommità del capo per consentire la respirazione anche durante l’immersione ed una coda lunga e robusta grazie alla quale riescono a spostarsi in acqua velocemente; sia i fianchi che l’addome sono coperti di scaglie.

– Le lucertole; esistono più di 4.000 specie di lucertole nel mondo che possono variare molto per dimensione; la maggior parte di loro ha una pelle secca fatta di scale; queste ultime possono essere morbide, ruvide o spigolose; in molte specie la coda è fragile e può rompersi facilmente, ma anche rigenerarsi; le lucertole riescono a vivere in ambienti diversi, alcune sono buone nuotatrici, mentre altre passano la maggior parte del loro tempo sugli alberi; molte hanno zampe munite di artigli che permettono loro di aggrapparsi agli oggetti; come i serpenti, usano la lingua per sentire gli odori; sono dotate di orecchie esterne e di palpebre; alcune lucertole hanno sviluppato caratteristiche speciali che le aiutano a sopravvivere; i camaleonti, ad esempio, possono cambiare colore per mimetizzarsi; i maschi di alcune specie hanno un lembo di pelle penzolante che può essere esteso per intimidire un predatore o attirare un compagno; la rottura della coda consente ad alcuni tipi di lucertola di sfuggire ai predatori.

– Tartarughe e testuggini; le tartarughe e le testuggini appartengono ad un gruppo di rettili conosciuti come Chelonidi e sono facilmente distinguibili dai loro gusci protettivi; il rivestimento superiore è noto come “carapace”, mentre la porzione inferiore viene chiamata “piastrone”; a seconda della specie, possono vivere principalmente in acqua o a terra; la loro dimensione è molto variabile ed alcuni esemplari possono vivere anche 150 anni; i gusci di tartaruga sono costituiti da un gran numero di ossa ricoperte da placche; la scocca è collegata in modo permanente alla colonna vertebrale ed alla gabbia toracica; alcune tartarughe possono infilare la testa, le gambe e la coda all’interno del guscio; quest’ultimo cresce e sostituisce i suoi componenti con il crescere della tartaruga; come i serpenti, le tartarughe e le testuggini avvertono le vibrazioni nel terreno e nell’acqua; molti esemplari hanno una buona vista ed un buon olfatto; non hanno i denti, ma la loro bocca è munita di un bordo tagliente che consente loro di mordere e strappare il cibo; molte tartarughe e testuggini sono onnivori, cioè mangiano sia piante che animali (come insetti o vermi), mentre alcune mangiano solo piante.

Fonte: articolo