La caffeina migliora la memoria delle api

la-caffeina-migliora-la-memoria-delle-apiSecondo alcuni ricercatori, la caffeina migliora la memoria delle api. Queste ultime, infatti, riescono a ritrovare più facilmente i loro fiori dopo che si sono nutrite del nettare dei fiori delle piante di caffè. Autrice di questa scoperta è Geraldine Wright, ricercatrice in neuroscienze dell’Università di Newcastle. Lo studio da lei condotto ha permesso di capire come la caffeina renda le api ottimi e fedeli impollinatori. Senza questa sostanza, infatti, questi insetti hanno più difficoltà a ricordare il profumo dei fiori raggiunti in precedenza. La caffeina è in grado di migliorare la memoria di grosse quantità di api, che tendono a ritrovare più facilmente i loro fiori anche dopo 2 o 3 giorni dall’assunzione di questa sostanza. Il nettare presente nel fiore di una pianta di caffè contiene caffeina quasi quanto una tazza di caffè solubile. Tuttavia, elevate quantità di caffeina risultano per le api dannose. Secondo i ricercatori, questa scoperta può aiutare l’uomo a comprendere meglio l’effetto prodotto dalla caffeina sui cervelli umani. Anche se questi ultimi risultano molto diversi da quelli delle api, uno studio condotto esaminando essenzialmente le cellule, le proteine ed i geni potrebbe aiutare gli scienziati a comprendere meglio come la caffeina influenzi il cervello dell’uomo ed il suo comportamento.