L’ariete nano, un piccolo coniglio dalle orecchie cadenti

coniglio ariete nanoL’ariete nano è un piccolo coniglio dalle orecchie “cadenti” ed incapaci di muoversi. Vengono chiamate “arietetutte le razze di conigli con questo tipo di orecchie e l’ariete nano è l’esemplare più piccolo. Può raggiungere 1,5 kg di peso. Ha un collo non visibile, una nuca corta e le zampe forti e dritte. Quelle anteriori poggiano leggermente a terra. Le sue particolari orecchie, che possono raggiungere i 24-28 cm di lunghezza, vengono misurate non dalla base alla punta, ma dalla punta di un orecchio all’altra. Poiché questo coniglio è abituato a vivere in gruppo ed a socializzare con i suoi simili, tende ad adattarsi anche all’ambiente domestico e ad abituarsi alla presenza dell’uomo. Quando si sente completamente a suo agio, infatti, si distende e poggia il mento sul suolo. Se rimane, invece, con la testa sollevata, l’occhio vigile e mobile, le orecchie tese per percepire i suoni, vuol dire che non si sente tranquillo. L’ariete nano è in grado di produrre vari suoni che possono avere significati diversi: con i denti può produrre suoni con cui intende comunicare la sua tranquillità o una situazione di malessere; utilizza soffi e sbuffi per manifestare il suo nervosismo ed anticipare una sua eventuale reazione finalizzata alla difesa; produce rumori sbattendo a terra le zampe posteriori per avvertire i suoi simili della presenza di un pericolo. Una volta che prende confidenza con il suo proprietario, l’ariete nano manifesta il suo affetto girandogli intorno in modo confuso, leccandogli la mano o colpendo quest’ultima con il suo dolce e piccolo muso.