Orsi bruni, animali che si adattano facilmente

Orsi bruni

Orsi bruni, animali che riescono facilmente ad adattarsi a nuovi ambienti.

– Caratteristiche principali

Gli orsi bruni sono grossi animali piuttosto intelligenti e che sanno facilmente adattarsi ad un nuovo tipo di ambiente. Essi, infatti, non sono particolarmente esigenti e riescono a nutrirsi di una grande varietà di cibi. L’olfatto molto sviluppato consente loro di comprendere l’ambiente circostante ed il nutrimento disponibile. Gli orsi bruni sono eccellenti arrampicatori e discreti nuotatori, anche da cuccioli. Essi amano cacciare i pesci e, quando il cibo non basta, attraversano a nuoto stagni, laghi e fiumi per cercare nuove fonti di nutrimento. Normalmente, gli orsi bruni si muovono lentamente, ma quando sono in pericolo o devono catturare una preda, riescono ad essere piuttosto veloci, anche se non a lungo.

– Riproduzione

Il periodo di accoppiamento può variare a seconda dell’habitat, ma generalmente è previsto tra maggio ed agosto. La gestazione dura 60-70 gg. e solitamente nascono da 1 a 3 cuccioli. Appena nati, i piccoli sono ciechi e vivono nella tana protetti dalla mamma durante tutto l’inverno. Nel corso del primo anno di vita, la madre insegna loro come nutrirsi, sopravvivere e diventare indipendenti.

– Habitat

Attualmente, gli orsi bruni vivono principalmente nelle fitte foreste dell’Alaska e del Canada. Molti, però, si adattano ad altri tipi di habitat e costruiscono le loro tane in grotte, cunicoli, tronchi d’albero, ecc..

– Alimentazione

Gli orsi sono prevalentemente vegetariani e si nutrono principalmente di erba, radici, tuberi, noci, frutti di bosco di ogni genere e frutta. A volte, mangiano anche formiche, larve, termiti, coleotteri ed altri insetti. Se l’ambiente in cui vivono lo permette, si nutrono anche di salmoni, di altri tipi di pesci e di piccoli mammiferi. Gli orsi bruni afferrano la loro preda grazie ai loro artigli ed ai loro denti aguzzi.

– Letargo

Gli orsi bruni dormono tutto l’inverno. Anche se durante il letargo si abbassano il ritmo metabolico, la temperatura corporea e la frequenza cardiaca, essi possono comunque svegliarsi per respingere gli attacchi e difendere i loro cuccioli. A seconda del clima e dell’habitat in cui vivono, la durata del loro letargo può variare, fino a raggiungere un massimo di 6-7 mesi. Alcuni orsi, invece, possono addirittura dormire pochissimo perché hanno molto cibo a disposizione.

– Caratteristiche fisiche

Fisicamente, l’orso bruno ha una corporatura pesante di grosse dimensioni, orecchie a punta, una coda corta, zampe munite di artigli ed un folto pelo. Il colore di quest’ultimo può variare dal marrone/nero al color cioccolato/grigio. Di solito, l’orso bruno raggiunge i 4-7 metri di lunghezza. I suoi corti artigli gli permettono di salire, arrampicarsi, scavare, raccogliere alimenti vegetali, attaccare piccoli mammiferi, pescare e mangiare. Gli orsi bruni maschi pesano circa il 25-​30% in più rispetto alle femmine.

Fonte: articolo