Perchè il procione è detto orsetto lavatore

Orsetto lavatoreIl procione è anche detto “orsetto lavatore” perché ha la simpatica abitudine di lavare il cibo con le sue zampe anteriori prima di consumarlo. Il suo muso, a causa della sua colorazione, sembra essere coperto da una maschera. Il colore del suo mantello può variare dal bianco al marrone/nero e la sua coda presenta tra i 5 ed i 10 anelli neri o marroni. Il procione ha una testa larga, un muso appuntito, orecchie corte ed arrotondate ed occhi neri. La lunghezza totale del suo corpo è in media di 80 cm e le femmine risultano un po’ più piccole dei maschi. A seconda della zona in cui vive, comunque, il peso del procione può variare sensibilmente. E’ possibile trovarlo in vari tipi di habitat, come nelle paludi di latifoglie, nelle foreste alluvionali, nelle zone di acqua dolce o di acqua marina, nei terreni agricoli, nelle praterie e dovunque sia possibile trovare da bere e da mangiare. Nel periodo invernale, cerca un rifugio dove riposarsi ed aspettare la bella stagione. Il procione è un animale onnivoro e si nutre di topi, scoiattoli, conigli, uova, uccelli acquatici, vongole, patate, rane, piccoli pesci, tartarughe, insetti, ecc.. Quando è possibile, però, preferisce cibarsi di mais, gamberi, frutta e noci. I procioni maschi sono poligami e si accoppiano con diverse femmine, mentre le femmine si accoppiano con un solo maschio. La gravidanza dura circa 63 gg ed i cuccioli nascono senza denti e con gli occhi chiusi. Per circa 8 settimane rimangono nella loro tana e solo successivamente iniziano ad andare a caccia con la loro mamma.

http://www.nbtrappers.ca/raccoon.html